• 06/07/2021

Come creare un ambiente inclusivo in classe

Cosa si intende per “didattica inclusiva” e come possiamo assicurarci che le aule in cui lavoriamo siano davvero configurate nel modo giusto? Lo scopriamo con Varinder Unlu, insegnante ed esperta di supporto agli alunni con bisogni educativi speciali.

L’inclusione ha a che fare con il modo in cui strutturiamo le nostre scuole, aule e lezioni per fare in modo che tutti i nostri studenti imparino e partecipino insieme alle attività. Una classe inclusiva è quella in cui si crea un ambiente di supporto per tutti, inclusi coloro che hanno differenze nell’apprendimento, e in cui gli studenti più talentuosi si sentano sfidati da un ambiente didattico più reattivo.

Inclusività significa anche rispettare le persone di qualsiasi cultura e provenienza. Insegnando l’importanza di questo ai nostri studenti possiamo creare un ambiente con molta più tolleranza e comprensione reciproca, non solo in classe e a scuola, ma anche nella società nel suo complesso.

L’inclusività ha successo in una scuola o in una classe solo quando tutti gli studenti si sentono parte della comunità scolastica. Questo può diventare realtà solo discutendo in modo aperto la comprensione e il rispetto delle differenze che le persone presentano, sia a livello di abilità che di background. Un ambiente inclusivo fa sentire ognuno valorizzato.

Come promuovi l’inclusività in classe?

Ecco alcune domande su cui riflettere:

  • Pensa ai tuoi valori e al tuo approccio verso la disabilità, il genere, l’etnia ecc. Il modo in cui insegni riconosce l’esperienza di studenti con diversi background? Il tuo approccio è privo di stereotipi? Prendi in considerazione prospettive alternative, dibatti le idee e crei un ambiente aperto alla presentazione di diversi punti di vista?
  • I tuoi studenti sono trattati come individui e incoraggiati a parlare della propria vita e dei propri interessi?
  • I tuoi esempi fanno ricorso a stereotipi?
  • Se hai una classe multietnica, hai riflettuto sui tuoi bias, più o meno consapevoli, verso le persone di altre culture? Hai aspettative diverse dagli studenti di colore rispetto a quelli bianchi, o dalle ragazze rispetto ai ragazzi, o dagli studenti della comunità LGBTQ?

5 buone pratiche di inclusivitàCrea un ambiente di supporto e rispetto: promuovi la diversità e i comportamenti corretti

  1. Abbi grandi aspettative da tutti i tuoi studenti. La ricerca mostra che gli studenti rispondono in maniera migliore quando percepiscono da parte dell’insegnante una fiducia nelle loro abilità piuttosto che un’eccessiva concentrazione sulle difficoltà.
  2. Crea una cultura di supporto reciproco che vada al di là dell’aula. Questo accade quando gli studenti vengono responsabilizzati ad assumere un comportamento rispettoso e di fiducia verso gli altri, rendendo l’empatia e la cura degli altri “di moda” e rinforzando le attitudini sociali positive tramite comportamenti di supporto reciproco.
  3. Pianifica delle lezioni che includano la partecipazione di tutti e che incoraggino il successo. Puoi farlo creando un ambiente personalizzato in base ai bisogni degli studenti e parlando di un apprendimento che si concentra su ciò che gli studenti sanno fare su ciò che vorrebbero imparare a fare. Questo può essere messo in pratica attraverso tutorial, piani di apprendimento individuali e scelta di obiettivi a breve e lungo termine, condivisi con lo studente in modo da dargli una sensazione di controllo del proprio percorso educativo. Se offrirai agli studenti le giuste opportunità per farti sapere cosa funziona e cosa necessita di maggiore attenzione da parte tua, potrai più facilmente farti un’idea dei punti su cui concentrarti. 
  4. Adotta un approccio “comunitario” alla didattica. I valori di inclusione vengono sviluppati attraverso il vissuto degli studenti e attraverso la loro esposizione alle diverse culture e ai diversi modi di vedere il mondo. Porta la tua comunità in classe e porta la tua classe fuori a conoscere la comunità.

Creare un ambiente inclusivo non aiuterà solo gli studenti con diversità di apprendimento, supporterà anche coloro che non hanno queste differenze, rendendoli più consapevoli e tolleranti gli uni verso gli altri.

Autrice: Varinder Unlu - insegnante e teacher trainer

Articoli correlati

Se ti è piacuto questo articolo potrebbero essere interessanti anche questi!